La denuncia di un padre con due figli disabili: “Non ci sono autobus per loro”

Pubblichiamo la testimonianza di un lettore di Riviera Time. Francesco Abate, ci ha scritto per segnalarci un spiacevole avvenimento.

“Ieri mattina io e mia moglie siamo usciti con i nostri bambini con un passeggino per disabili utilizzato dai nostri due gemelli. Dovevamo andare a Sanremo per un appuntamento al negozio di ausili. Abbiamo aspettato un’ora prima di riuscire a incrociare la prima corriera da Ventimiglia a Sanremo, ma non aveva lo spazio adatto per il passeggino e neanche le successive. Pioveva forte, quindi decisi di andare al capolinea del Borgo, dove gli autobus si fermano per qualche minuto. Raccontai il mio disagio all’autista il quale mi rispose che ci sono poche corriere con il posto per disabili e quasi tutte viaggiano nella tratta Sanremo-Taggia. Mentre nella corsa Sanremo-Ventimiglia solamente una in tutto il giorno. Chiesi cosa potessi fare vista la mia situazione, lui mi disse di chiamare il deposito e di prenotare un mezzo adatto al trasporto per disabili. Ma stiamo scherzando? In una linea così trafficata non se ne dovrebbero mettere di più? L’autista si scusò, dicendomi che l’Italia sta andando a rotoli. Rimasi senza parole e senza mezzo di trasporto, perdendo l’appuntamento. Come faccio a far valere i miei diritti almeno sui mezzi pubblici?”

 

Articolo precedenteBilancio, incrocio di spade Ranise-Capacci a Imperia
Articolo successivoArrivano 14 profughi a San Bartolomeo al Mare, le preoccupazioni del Sindaco