video

All’interno della Sala Privata del Casinò di Sanremo è stato presentato questa mattina l’atteso appuntamento con la Confindustria del prossimo 9 gennaio.

In quell’occasione si terrà nella Casa da gioco matuziana l’assemblea generale di Confindustria Imperia e la consegna del premio ‘Cento anni da qui’ ad aziende ed imprenditori, sia nazionali che locali, che si sono messi in particolare evidenza e che abbiano alle spalle una storia centenaria.

Con il patrocinio dell’Osservatorio Monografie d’Impresa – OMI, la scelta è ricaduta su Luigi Lavazza Spa (caffè) fondata nel 1895, Alfa Romeo (auto) nata nel 1910, Phonotype Record (discografica) creata nel 1901.

A livello locale, i premiati saranno Ariston Srl (cinema teatro a Sanremo) le cui origini risalgono al 1906, La Pignese (ristorante a Sanremo) gestito dalla stessa famiglia dal 1919, e Giuseppe Calvi & C. srl (oleificio) avviato nel 1919.

A spiegare nel dettaglio il programma dell’evento erano presenti Barbara Biale componente del Cda del Casinò, Paolo Della Pietra direttore di Confindustria Imperia e Alessandro Sindoni vice-sindaco di Sanremo. Ha preso la parola anche Paolo Maluberti direttore dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo che aprirà l’evento con un concerto.

Per quella data – 9 gennaio 2020 – arriverà al Casinò il presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia, la presidentessa provinciale Barbara Amerio, industriali, imprenditori, politici con i quali si potrà aprire un dibattito. A moderare è stato scelto il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano.

Resta un po’ di mistero sul premio che verrà consegnato: si sa che sarà un’opera d’arte realizzata appositamente da artisti contemporanei ma la ‘sorpresa’ verrà svelata solo quel giorno.

Sottolinea il Vicesindaco di Sanremo Avv. Alessandro Sindoni: “È con grande piacere che il Comune di Sanremo partecipa all’Assemblea Generale di Confindustria Imperia e al Premio ‘Casinò di Sanremo Confindustria – Cento Anni da Qui’, prestigioso riconoscimento ideato dalla Casa da Gioco per celebrare quelle realtà imprenditoriali che hanno superato i 100 anni di attività.

Un premio destinato agli imprenditori che hanno contribuito in modo significativo alla crescita dell’economia italiana dimostrando intraprendenza, innovazione, creatività e che hanno affrontato il percorso lavorativo con coraggio e impegno.

I premiati sono la dimostrazione di come nel nostro paese esistano eccellenze imprenditoriali capaci di evolvere e rinnovarsi, raggiungendo il successo e contribuendo così allo sviluppo della nostra economia.

Il mio plauso agli organizzatori per aver saputo realizzare un premio così prestigioso e i più sinceri complimenti ai premiati per il loro successo.”

Rileva il Presidente di Confindustria Imperia, Dott.ssa Barbara Amerio: “Anche quest’anno abbiamo rinnovato con particolare piacere il sodalizio che ci lega con il Casinò di Sanremo abbinando la nostra Assemblea Annuale all’attribuzione del rinomato Premio Cento Anni da Qui. Ed è con altrettanto orgoglio che confermiamo la presenza del Presidente nazionale di Confindustria Dott. Vincenzo Boccia. La sua rinnovata disponibilità a prendere parte alla nostra Assemblea è un segnale di forte vicinanza verso le aziende associate e di attenzione nei confronti del territorio dove i miei colleghi imprenditori, non senza fatica, gestiscono ed amministrano le loro imprese. Sarà, quindi, un’occasione di confronto non solo sui temi locali, dove è necessario un deciso recupero di competitività, ma anche sui temi nazionali dove invece, oggi più che mai, si deve fare sentire forte la voce degli imprenditori e di tutto il mondo produttivo.

Ringrazio l’amministrazione comunale sanremese e i vertici del Casinò per la costruttiva sinergia che ha permesso di consolidare il Premio dedicato alle aziende ultracentenarie, che esalta l’eccellenza della produttività del settore imprenditoriale italiano.”

“Questo Premio è dedicato alla storia della grande imprenditoria italiana, nata spesso dal coraggio e dalla forza di singoli imprenditori. Il loro amore per il lavoro, la loro creatività, il rispetto per il prodotto che hanno scelto di realizzare e di commercializzare, è stato l’elemento vincente che ha permesso loro di radicare l’azienda di consolidarla e di assicurarla al ceppo familiare.” Affermano il Presidente del Casinò Avv. Adriano Battistotti e i consiglieri dott.sa Barbara Biale e dott. Gian Carlo Ghinamo: “Hanno saputo confrontarsi positivamente con la concorrenza imponendosi attraverso la qualità e la professionalità, creando brand prestigiosi, capaci appunto di superare la difficile prova del tempo. Hanno fatto della sostenibilità, del rispetto della persona, della genuinità del prodotto realizzato il segno distintivo che li ha fatti traguardare il secolo di presenza in un mercato sempre più globalizzato, esigente ma anche premiante. Sono elementi comuni anche all’azienda Casinò, che ha mediato intrattenimento e cultura, spettacolo e accoglienza, ponendosi in una dimensione internazionale, rispettando sempre il profondo legame con il territorio. Nella scelta delle imprese abbiamo ritenuto di evidenziare il legame della Città e della nostra azienda con il mondo dello spettacolo e della Musica. Un modo per unirci alla settantesima edizione del Festival della canzone italiana, nato nelle nostre sale quel fantastico 29 gennaio 1951. È con l’orgoglio di aver creato un premio che cementa brand prestigiosi, radicati nel passato ma proiettati nel futuro che ringraziamo della presenza il Presidente nazionale di Confindustria dott. Vincenzo Boccia, il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, tutte le aziende che interverranno, il Comune, Confindustria per la loro preziosa collaborazione e per il Patrocinio l’Osservatorio Monografico delle Imprese.”