[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/237893945″]Dopo l’autorizzazione alla realizzazione di una mini centrale idroelettrica sul Rio Carne a Pigna, è nato un comitato di cittadini contrario all’opera, gli “Amici del Rio Carne”, che ha lanciato anche una petizione online in cui sottolinea le ripercussioni ambientali della mini centrale. Secondo il comitato, l’opera “andrebbe a distruggere un ecosistema, oltre che danneggiare luoghi di indiscutibile bellezza”

Nelle scorse settimane la provincia ha sospeso l’autorizzazione unica dopo le irregolarità progettuali e documentali segnalate dal Gruppo Carabinieri Forestale. “La situazione è molto complessa”, spiega il sindaco di Pigna, Daniela Simonetti. “Il merito degli Amici del Rio Carne è di aver creato una sensibilità diversa intorno all’opera”.

Anche Alice Salvatore, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, ha fatto visita al Rio carne e ha sostenuto la battaglia del comitato.