Si sono svolti ieri presso il palazzetto olimpico Palapellicone di Ostia le finali italiane di judo della categoria cadetti under 18 A1. La competizione ha visto la partecipazione di 248 concorrenti, suddivisi in 134 ragazzi e 114 ragazze provenienti da tutte le regioni. I partecipanti erano i più forti durante il campionato svoltosi nell’anno 2022/23.

La società Judo Sanremo Kumiai Ã¨ stata rappresentata da tre atleti: Cristina Meluso nella categoria kg 44, Federica Marini nella categoria kg 40, Leonardo Moroni nella categoria kg +90.

La giovane Federica Marini si è rivelata la stella della squadra, vincendo l’incontro per ippon contro la forte atleta di Bolzano Mantinger Kathrin. Successivamente, ha superato la prima della ranking list della categoria Miriana Tempesta prima del tempo, ottenendo così l’accesso alla finale contro l’altra finalista della seconda pool Fanti Aurora proveniente dalla Sardegna. Durante l’incontro che assegnava la medaglia d’oro ed il titolo di campionessa italiana, la Federica Marini ha vinto meritatamente la competizione ed il primo posto, laureandosi Campionessa Italiana della sua categoria a soli 14 anni, diventando così cintura nera primo Dan.

Il percorso intrapreso dalla Federica Marini è stato veramente tutto in salita, arrivando da un brutto infortunio al braccio sinistro con rottura. Dopo circa sei mesi di inattività, ha ripreso a gareggiare più forte che mai e per accedere alla finale ha dovuto anche partecipare alla qualifica del Campionato A2 svoltisi nel mese di marzo a Taranto, dove è riuscita a superare brillantemente tutte le avversarie ed a raggiungere il podio più alto. 

Cristina Meluso, atleta già pluridecorata in Italia, ha invece combattuto bene ma purtroppo non è riuscita ad ottenere la vittoria per accedere alla finale, classificandosi al quinto posto assoluto.

La società Judo Sanremo Kumiai si è classificata al terzo posto assoluto in Italia nella classifica societaria femminile. 

Il giovane Leonardo Moroni ha effettuato due incontri, il primo contro il forte atleta Assi Niccolò di Varese ed il secondo contro Scogliamiglio Enzo di Roma, quest’ultimo arrivato terzo assoluto nella competizione. Anche per lui è stato un bel banco di prova e, vista la sua giovane età e l’enorme talento, sicuramente il settimo posto che ha conquistato quest’anno farà un bel salto in avanti.

Inoltre, anche l’atleta Semanjaku Erik ieri ha ottenuto un altro risultato significativo durante gli Open Judo svoltisi a Tirana, in Albania. Erik è stato il primo classificato nella sua categoria e ha combattuto contro alcuni dei più forti atleti del paese. Questa è stata senza dubbio una grande vittoria per lui e un riconoscimento dell’impegno e della dedizione che ha messo nel suo allenamento.

Lo staff tecnico della società Judo Sanremo Kumiai, composto da Scalzo Nino, Scalzo Andrea, Ettore Guarnaccia e Giuseppe Mastrorillo, è soddisfatto dell’ottima prestazione dei loro atleti e fiducioso che il prossimo anno nel campionato cadetti ci siano altri atleti in crescita sportiva e sicuri della loro presenza.