La Sezione Lega Val Nervia – Val Verbone esprime profondo disappunto e disapprovazione relativamente al comportamento del Partito Democratico e del candidato alle elezioni regionali, Enrico Ioculano. 

“Le norme sulla propaganda elettorale, infatti, vietano espressamente l’affissione di stampati al di fuori delle plance elettorali a ciò deputate.  Stupisce, quindi, che i manifesti di Ioculano siano stati affissi sulla bacheca dei necrologi e della pubblicità di Isolabona, soprattutto da chi giornalmente si erge a moralizzatore e tutore della correttezza e della democrazia. Ioculano e compagni hanno commesso un illecito: chiederemo dunque che venga ripristinata la par condicio per mezzo dell’intervento delle autorità competenti.”

A rispondere è lo stesso Enrico Ioculano che a Riviera Time dichiara. “Il manifesto è stato appeso prima di agosto e doveva essere rimosso il giorno 20 dello scorso mese nel rispetto delle norme. Evidentemente chi avrebbe dovuto staccarlo non ha provveduto, ma non era certo nostra intenzione sovrastare il regolamento in materia. Detto questo ci spiace e ci scusiamo. Aggiungo anche che sarebbe bastata una telefonata e l’avremmo rimosso non era necessario alzare un polverone, ma la Lega dimostra così di non avere molti contenuti. Questa sera noi parleremo pubblicamente di sanità, tema sul quale la Lega ha poco da dire.”

Articolo precedenteAurelia Bis, il limite scende a 70 Km orari
Articolo successivoEntro Natale pronto il Franco Alfano. La versione definitiva e completa solo a primavera 2021