enrico lupi

La Giunta esecutiva della Confcommercio della provincia di Imperia ha incontrato a distanza, in piattaforma, il questore Pietro Milone. L’incontro, fortemente voluto dal presidente Enrico Lupi, rappresenta il proseguimento di una collaborazione che Confcommercio ha sempre garantito alle Istituzioni locali, anche al fine di affrontare e possibilmente prevenire eventuali problematiche che possano presentarsi sul territorio provinciale, in riferimento al mondo del commercio.

Il presidente Enrico Lupi ha presentato l’associazione ed i suoi numeri in provincia, dando poi la parola ai responsabili territoriali. Sono quindi intervenuti Dario Trucchi, presidente di Ventimiglia, Franca Weitzenmiller, presidente del Golfo Dianese, Andrea Di Baldassare, presidente di Sanremo, Massimo Giuffra, presidente di Arma di Taggia, Marco Gorlero, presidente di Imperia e il direttore Claudio Roggero. 

Il presidente Enrico Lupi, prima di dare la parola al questore, ha evidenziato la lunga esperienza della categoria nel monitoraggio di problematiche quali l’usura e il rischio di infiltrazioni malavitose nel tessuto economico, sottolineando come a seguito della crisi creata dall’emergenza pandemica sia più che mai necessario mantenere alta la guardia proprio su questi fronti. Lupi ha poi posto l’accento anche sulle difficoltà per gli esercenti connesse alla conoscenza e interpretazione dei vari decreti, che spesso giungono in tempi stretti, non dando le necessarie certezze agli operatori, per altro già in grossa difficoltà, che quelle norme devono rispettare.

Il questore Pietro Milone ha delineato il quadro della presenza e dell’attività delle Forze dell’ordine in provincia di Imperia, con particolare riferimento ai centri di Ventimiglia e Sanremo, ringraziando vivamente la Confcommercio per la disponibilità fornita. Una disponibilità pienamente ricambiata dal responsabile provinciale dell’ordine pubblico, che si è detto pronto a successivi incontri, anche specifici per i singoli territori.

Sottolinea il presidente Enrico Lupi: “Ringraziamo vivamente il questore per la sua piena disponibilità e anche per quanto ha fatto fino ad oggi nel campo della sicurezza. I nostri associati si sono infatti detti soddisfatti dei controlli attuati con assiduità, che hanno in generale portato a una diminuzione dei fenomeni criminosi. Ma ringraziamo in particolare il dottor Milone per averci dato la possibilità di proseguire in un cammino nel quale crediamo molto, che è quello della collaborazione fra Confcommercio e Forze dell’ordine per la lotta a fenomeni criminali quali l’usura e le infiltrazioni malavitose nel tessuto economico. Si tratta di aspetti sui quali, soprattutto per il momento che stiamo attualmente vivendo, non è permesso abbassare la guardia”.