Maria Nella Ponte, capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale a Imperia, ha presentato tre question time che verranno discusse oggi pomeriggio durante l’assise. Due le tematiche principali in quello che si preannuncia un Consiglio comunale caldo: il Piano di Riequilibrio finanziario e l’avvio del porta a porta.

In particolare quest’ultimo argomento interessa le question time presentate dal M5S.

Di seguito il comunicato stampa della consigliere Ponte:

“Ho presentato tre Question time per il Consiglio Comunale di venerdì 22/2/2019 aventi ad oggetto la tutela dei diritti dei lavoratori Teknoservice e l’installazione del sistema GPS, gli incontri organizzati il 20 febbraio dal Sindaco con lavoratori, sindacati, Teknoservice amministratori di condominio e l’incarico conferito al supervisore Ing Vassallo.

Il Capitolato Speciale di Appalto in vigore dal 1/9/2018 inerente il Servizio di Igiene Ambientale prevede che il servizio sia svolto con mezzi sui quali e’ installato e attivo un sistema di rilevazione dei percorsi Tracking GPS; La Teknoservice srl ha dichiarato che avrebbe provveduto entro il 1/2/2019 ad adempiere a questo obbligo contrattuale in vigore gia’ dal 1/9/2018; Nel corso del mio incontro del 7/2/2019 con l’Ing Croce e l’Ing Boeri essi mi confermavano di non essere ancora in condizione di utilizzare tale modalità di controllo GPS;

Chiedo quindi di conoscere se la Teknoservice srl ha adempiuto all’obbligo contrattuale inerente il sistema di tracking GPS e ad oggi l’Amministrazione Comunale e’ quindi in condizione di esercitare uno dei principali controlli previsti dal Capitolato Speciale di Appalto

Inoltre, costituendo l’installazione del sistema di tracking GPS un sistema di sorveglianza e controllo a distanza dei lavoratori, l’Amministrazione Comunale e’ a conoscenza o ha verificato il rispetto dalla normativa vigente a tutela dei lavoratori da parte della Teknoservice srl ad esempio se e’ stato raggiunto e siglato un accordo con le rappresentanze sindacali e la conclusione o quantomeno l’avvio del procedimento autorizzativo presso la competente sede territoriale dell’Ispettorato nazionale del lavoro.

Degli incontri svoltisi il 20/2/2019 presso la sala del consiglio comunale, si apprende dagli organi di stampa che erano presenti il sindaco, la Teknoservice, i lavoratori della Teknoservice srl, i sindacati rappresentanti dei medesimi lavoratori, gli amministratori di condominio, l’ing Croce, l’Assessore Gagliano e il sig Ciccione consigliere comunale di maggioranza.

Personalmente sono entrata nella sala del Consiglio al fine di assistere a tale incontro. Il Sig Sindaco mi ha imposto di uscire dalla sala in quanto la riunione era riservata.
Chiedo di conoscere perchè è stato impedito alla minoranza di prendere parte a tali riunioni e per quale motivo il sindaco dichiara ai giornali che l’incontro con i lavoratori Teknoservice era volto a dare un saluto ed un incoraggiamento, senza menzionare le tematiche affrontate.

Data la delicatezza dell’argomento e il valore dell’appalto che l’Ing Vassallo dovrà supervisionare (700.000€ mensili) chiedo quali esperienze precedenti l’ing Vassallo abbia nel settore di riferimento.”

Articolo precedenteRigenerazione urbana, Scajola presenta la nuova legge
Articolo successivoAutotrasporti, giornate di incontri per Confartigianato legate ai problemi del ponte Morandi