Imperia, studenti in piazza per i "Fridays for Future"

Anche gli studenti della provincia di Imperia hanno aderito in massa allo sciopero globale del “Fridays For Future”: l’iniziativa ecologista lanciata dalla giovane attivista Greta Thunberg che preme per una concreta svolta eco-sostenibile per il nostro pianeta.

Dopo l’avvio in calata Cuneo con un gruppo di ciclisti, gli studenti si sono uniti al corteo lungo la via Aurelia, che si sarebbe dovuto concludere nella soprastante Piazza Roma a Porto Maurizio. Dopo una pausa nella piazza il corteo ha ripreso il cammino, questa volta senza autorizzazione, sul lungomare Vespucci per raggiungere, almeno in teoria, Piazza Dante a Oneglia.

Proprio per tale motivo la Questura è intervenuta nei pressi del ristorante McDonald’s per l’identificazione di alcuni giovani e sottolineare la mancata autorizzazione del prosieguo della manifestazione. Non sono stati per fortuna rilevati particolari disordini né incidenti.

Come scuola, ci è sembrato naturale partecipare“, afferma il prof. Federico Motta dell’Istituto “Nostra Signora Misericordia” di Porto Maurizio: “Il valore del rispetto dell’ambiente è fondamentale. Se ne parla sicuramente trasversalmente in molte materie, tutto il problema in generale viene affrontato da tutti i punti di vista”.

Tra gli studenti presenti, Nicolò Cavarero si è fatto portavoce del loro messaggio ai nostri microfoni: “La cosa più importante è far capire alla gente l’importanza delle nostre lotte per la salute del mondo. Siamo ancora in tempo, possiamo ancora salvare il nostro pianeta!“.