È stata la tassa di soggiorno il tema al centro dell’incontro odierno tra l’Amministrazione Comunale – presenti gli assessori a Turismo e Bilancio, Gianmarco Oneglio e Fabrizia Giribaldi – e i rappresentati delle associazioni di categoria.

Un tavolo di confronto che è arrivato dopo la decisione della Giunta di dare seguito all’accordo sul Patto per il turismo siglato dal Comune nel 2017. È stato ribadito che il gettito sarà vincolato esclusivamente a turismo, manifestazioni, cultura e arredo urbano.

“È stato un momento costruttivo, di composizione delle diverse posizioni”, ha commentato l’assessore Oneglio al termine dell’incontro. “Le associazioni hanno compreso le ragioni della decisione e si sono dette pronte a collaborare per lo sviluppo della promozione turistica della città. Dal canto nostro, abbiamo preso l’impegno di condividere il percorso sul fronte delle tariffe, precisando che quelle in delibera restano le massime applicabili per legge. Oggi più che mai, viste le difficoltà economiche dell’Ente che abbiamo ereditato, la tassa di soggiorno assume un significato ancora maggiore sul fronte delle risorse da destinare allo sviluppo turistico di Imperia”.