isah

“Apprendiamo con soddisfazione dell’impegno unanime assunto dal Consiglio Regionale a favore della tutela dei lavoratori Isah”. Intervengono così Veirana Fulvia e Tiziano Tomatis della Fp Cgil Liguria, in seguito all’approvazione, in Consiglio Regionale, di un odg che impegna la giunta ad attivarsi per sospendere l’iter della privatizzazione dell’Isah.

“I confronti dei mesi precedenti, al netto degli atti compiuti dalla Dirigenza della struttura, hanno rilevato grandi difficoltĂ  ad espletare processi di mobilitĂ  esterna presso altri enti pubblici del territorio che non hanno la capienza per assorbire figure con i profili richiesti nell’attivitĂ  di alta specializzazione che i lavoratori forniscono all’utenza imperiese. L’impegno del Consiglio ci fa presagire che possa esserci un impegno forte della Regione a farsi carico dei lavoratori direttamente o attraverso Alisa, per poi consentirne il distacco presso la struttura.

Questo creerebbe un precedente importante a tutela di tutti i lavoratori che dovessero essere coinvolti, loro malgrado, in processi di privatizzazione.

Pensiamo che il Consiglio si debba esprimere, con la stessa coesione, anche sullo stop alla privatizzazione di tutti gli ospedali pubblici. La Regione, infatti, non ha ancora stipulato nessun accordo a garanzia delle condizioni dei lavoratori coinvolti. Resti tutto fermo e la Regione si assuma tutte le responsabilitĂ  a tutela delle persone.

Auspichiamo che l’assunzione degli impegni di ieri, sia un buon viatico per la tutela del lavoro in tutte le sue forme”.

Articolo precedenteBordighera, sabato 5 ottobre i festeggiamenti per i 122 anni del Mercato Coperto
Articolo successivoSanremo, è al lavoro in piazza San Siro l’artista botanico Makoto Azuma