isah

Il Comune di Imperia vende immobili. Aperta ufficialmente, sul sito dell’ente, l’asta pubblica per la cessione di alcune strutture di proprietà comunale.

Tra queste la sede dell’Isah di piazzetta De Negri, con una base d’asta fissata a 1milione e 200mila euro, i locali dell’Agenzia Sagitario Tours tra piazza Dante e via Belgrano con cifra di partenza a 480mila euro e quelli dello storico bar Agostino a partire da 408mila.

A questi si aggiungono quelli del bar L’Alibi di piazza Calvi, con una base d’asta di 270mila euro e il tabacchino della medesima zona a partire da 113mila. A Porto Maurizio in vendita l’attuale negozio ‘Cattivi Ragazzi‘ di piazza Serra a 164mila euro e un’abitazione in Caramagna.

I possibili compratori potranno avanzare le proprie proposte fino al 26 aprile alle ore 12. Da comprendere se gli attuali affittuari intavoleranno delle offerte o se proseguiranno comunque nei contratti di locazione vigenti. Contratti da portare, in ogni caso, a scadenza almeno che eventuali nuovi proprietari non paghino il dovuto indennizzo.

Contatta dal nostro giornale l’assessore al Patrimonio Fabrizia Giribaldi ha detto: “L’amministrazione Scajola ha dimostrato in questi anni di tenere particolarmente al patrimonio comunale, con diversi interventi di valorizzazione. Penso ai lavori in corso al teatro Cavour, a quelli nelle scuole, a quelli di risanamento ed efficientamento energetico che verranno realizzati a breve nel palazzo comunale con fondi europei. In questo piano complessivo di revisione e tutela del patrimonio, abbiamo fatto la scelta di mettere sul mercato gli immobili che non sono legati ad attività istituzionali dell’Ente e di investire i proventi che ne deriveranno su una maggiore manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio comunale. L’inserimento dell’immobile ISAH può inoltre permettere a questa bella realtà del territorio di diventare proprietaria della sede, come già manifestato pubblicamente anche dai suoi vertici”.

Articolo precedenteVaccino AstraZeneca: ancora sospesa la somministrazione in attesa del pronunciamento dell’Ema, in Liguria si prosegue con Pfizer e Modern
Articolo successivoMercato del martedì a Sanremo. “In giro è molto peggio ma i ristori vanno al rallentatore” dice Fabrizio Sorgi presidente Fiva