apf-convegno-un-cammino-lungo-20-anni

Per i 20 anni di attività la Casa Famiglia Pollicino organizza sabato 24 novembre a Imperia un convegno a valenza nazionale, aperto a tutta la cittadinanza, che si terrà presso la Sala Convegni della Biblioteca Civica, e per il quale è caldeggiata l’iscrizione tramite WhatsApp al 327/1681006 o con una mail [email protected].

Si tratta di un’intera giornata che verterà sul rapporto fra il Terzo Settore e la realtà dell’Affido Famigliare, partendo dall’esperienza accumulata non solo a livello locale ma con i contributi di diverse realtà, per consolidare nuove prassi e confrontarsi su nuove idee. Il Convegno Casa Famiglia Pollicino. 1998 – 2018: Un cammino condiviso lungo 20 anni. La collaborazione sui progetti di Affido Familiare tra istituzione e terzo settore. Le buone prassi attive in Italia” sarà organizzato da Associazione Progetto Famiglia (APF) ONLUS in partenariato con il Comune di Imperia, e dato l’alto valore sociale gode del patrocinio di Regione Liguria, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza Regione Liguria, ASL1 e UNICEF Imperia.

Soddisfazione per la rilevanza nazionale dei relatori, che porteranno contributi su diverse realtà territoriali con la moderazione della Dott.ssa Anna Migliarese psicologa, psicoterapeuta Equipe Integrata Minori ASL1, che curerà anche le conclusioni.

Alle ore 9.30 incontro per la registrazione al convegno che inizierà alle ore 10.15 con la Dott.ssa Erika Bonavera vice presidente APF ONLUS.

Ore 10.30 saluti istituzionali dell’On. Claudio Scajola Sindaco di Imperia; l’Ass. Luca Volpe Assessore Servizi e Politiche sociali, Attività e Servizi Educativi e Immigrazione del Comune di Imperia; Alessandro Piana Presidente del Consiglio Regione Liguria; Avv. Fabio Natta Presidente della Provincia di Imperia.

Ore 10.45/11.30 intervento Dott.ssa Rosita Bormida Psicologo Clinico Psicoterapeuta Infantile, Responsabile Struttura Semplice Adozioni e Affidi ASL2 Savonese, Docente di Psicologia dello Sviluppo Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica Il Ruolo Terapeutico di Genova: “Af-fidarsi: camminare insieme” l’esperienza del Savonese.

Ore 11.30/12.15 intervento Roberto Maurizio – Fondazione Paideia – Torino:
L’esperienza dell’affiancamento familiare nel processo di innovazione delle pratiche di sostegno alla genitorialità.

Ore 12.15/13.00 intervento Ernesto Olivero – Fondatore del SERMIG – Torino:
Una famiglia che accoglie: l’esperienza del Sermig. 

Ore 13.00/14.00: pausa pranzo.

Ore 14.15/15.00 intervento Nazzareno Coppola – Presidente dell’APF O.n.l.u.s. – Imperia
I progetti di affido a gestione condivisa.  Ruolo e risorse del Terzo Settore.

Ore 15.00/15.45 intervento Paolo Ramonda – Responsabile generale dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII – Rimini
Cinquant’anni di condivisione diretta con gli ultimi in Italia e nel mondo attraverso il modello della casa famiglia.

Ore 15.45/16.00: coffee break

Ore 16.15/17.00 intervento Dott. Dario Arkel – Garante infanzia Regione Liguria – Genova
La pedagogia sociale, l’attività di operatore sociale e il diritto del bambino al rispetto.

Ore 17.00/17.45 intervento Dott. Carlo Amoretti – Direttore Distretto sanitario 3 ASL 1 – Imperia
Integrazione dei servizi e del Terzo Settore nel sostegno all’infanzia: l’esperienza del distretto sociosanitario n.3 – ASL 1.

La giornata del 24 novembre rappresenterà un’occasione di bilancio per Casa Famiglia Pollicino, un riferimento nell’ambito dell’affido anche fuori dai confini provinciali. La cultura della solidarietà portata avanti negli anni e maturata in provincia anche grazie all’impegno di questa realtà ha dato vita a reti di sostegno all’interno del Terzo Settore contribuendo a creare sinergie su strategie e formazione. Soprattutto però il convegno sarà un evento d’incontro in cui confrontarsi con altri che hanno fatto una scelta analoga a quella di Casa Famiglia Pollicino, uomini e donne che hanno seguito la loro vocazione di accoglienza e partecipazione, con alcuni testimoni del cammino percorso e con chi lavora per garantire i diritti dei minori.

L’obiettivo è condividere l’esperienza di chi opera in altre regioni d’Italia, valutare l’evoluzione dell’affido familiare e le nuove modalità di approccio, facendo altresì il punto della situazione ligure.