Oggi, presso la Biblioteca di Oneglia, il Prof. Cannata, primario di dermatologia dell’ospedale di Imperia, ha tenuto una lezione alla quale hanno partecipato numerosi operatori della Polizia di Stato della provincia di Imperia.

“L’iniziativa – afferma il Questore Capocasa – si inserisce in un processo di cura particolare che stiamo rivolgendo alla “salute” delle nostre donne e dei nostri uomini, non già in un’ottica di efficientismo fine a se stesso ma nella consapevolezza che la durezza del nostro lavoro, dove ancora troppi sono i suicidi, deve essere accompagnato da una cura della persona e dei suoi bisogni, non solo fisici.”

Il convegno, al quale ha partecipato anche una rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri guidati dal Comandante Provinciale, ha destato un vivo interesse tra i presenti, stimolando numerose domande e curiosità.

Il primario, infatti, ha illustrato le sintomatologie più comuni dei tumori alla pelle, soffermandosi, in particolare, sui processi degenerativi dei nei. Non sono mancati consigli utili su come riconoscere situazioni dubbie che richiedono una consultazione medica, onde evitare che possano degenerare in una patologia più grave.

“La prevenzione è l’arma senza dubbio più efficace”, ha affermato il Professore, dimostrando, attraverso la spiegazione dei casi clinici personalmente trattati, come una diagnosi tempestiva e qualificata consenta una risoluzione del problema efficace e risolutiva.

Alla lezione, seguiranno delle giornate di screening dermatologico gratuite presso la Sala Medica della Questura di Imperia, a favore di tutto il personale della Polizia di Stato che vorrà usufruirne.