Il punto sui progetti di ARTE Imperia con l'amministratore unico Antonio Parolini

Sulla linea del bando presentato a Vallecrosia, relativo all’acquisto di immobili da destinare all’edilizia residenziale pubblica, l’amministratore unico di Arte Imperia Antonio Parolini fa il punto della situazione sui progetti che interessano la città di Imperia.

“Arte doveva costruire nel centro storico di Porto Maurizio un palazzo di cinque piani con dentro 17 alloggi – dichiara Parolini. – Riteniamo che non sia da fare perché andrebbe a cementificare ulteriormente una zona già congestionata e avrebbe dei costi che sono molto più alti rispetto a quello che potremmo ottenere acquistandoli sul mercato. Inoltre, andrebbe a creare quelli che vengono definiti ‘ghetti’ di case popolari, quartieri popolari”.

Arte Imperia metterà a bando, entro fine anno, l’acquisto dei nuovi alloggi da destinare ad edilizia residenziale pubblica tra via Cascione e vie limitrofe. “In questo modo – spiega Parolini – abbiamo tre vantaggi: non cementifichiamo, li possiamo affidare in pochi mesi e andremmo a spendere quasi la metà“. Una linea di pensiero già seguita a Vallecrosia: “Ora proseguiamo a Imperia e vogliamo portarla anche a Ventimiglia. È una novità a livello nazionale e crediamo che sia la strada giusta”.

Nel frattempo proseguono i lavori per la realizzazione del Centro Servizi Arte nella storica sede dell’ex Consorzio Agrario in piazza Ricci a Imperia. Si tratta di 700 metri quadrati di spazi che verranno ultimati attraverso un investimento di circa 1 milione di euro.

“È in fase finale tutto il piano terra, dove apriranno due attività commerciali molto importanti che andranno a riqualificare un po’ il quartiere – spiega Parolini. – Stiamo lavorando ai piani superiori dove verrà creato il primo Centro Servizi all’utenza di tutto il ponente ligure per gli utenti delle nostre case popolari: lì ci sarà mediazione sociale, forme di assistenza paramedica, accesso alla Pubblica Amministrazione, quindi forniremo assistenza e consulenza”.

Lo scorso 13 ottobre è stata sottoscritta una convenzione di collaborazione tra Arte e Ance Imperia, l’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili, per la realizzazione più veloce degli interventi edilizi di efficientamento energetico.

“Una convenzione per far sì che si riesca a sfruttare al massimo il super bonus del 110% sulle ristrutturazioni dei nostri condomini. Visto che la tempistica, salvo proroghe, è molto stretta, abbiamo pensato di affidarci ad Ance in modo da scegliere le imprese più affidabili, affinché i lavori vengano fatti nel minor tempo possibile e nel modo migliore a livello qualitativo”.

L’intervista integrale è visibile nel video a inizio articolo.