Frutto di oltre un anno di lavoro, il grande mosaico variopinto realizzato dall’artista ungherese Judit Török volge finalmente al termine.

Situato nel cuore del “Parco del Benessere” di Costarainera, il mosaico riporta numerosi giochi di una volta: dal gioco dell’oca alla campana, da bambole e trottole agli scacchi. “Vorrei che oltre al tablet e i telefonini i bambini tornassero ad apprezzare il gioco all’aria aperta e riscoprissero i giochi di società” racconta Judit, creatrice del Museo di arte contemporanea e delle culture migranti “Villa Biener” di Cipressa.

Ogni panca della piattaforma rappresenta una delle tematiche del parco, come l’aromaterapia, la cromoterapia e la terapia del tatto, accessibile anche ai non vedenti.

Nato dalla riqualificazione degli oltre 5000 mq. del Parco dell’ex ospedale ‘G.F. Novaro’, chiuso ormai da anni e dedicato in particolare alla cura della tubercolosi, il parco del Benessere rappresenta un esempio vincente di turismo ecosostenibile.

Di recente il parco si è aggiudicato il premio “La Città per il Verde”, assegnato dalla casa editrice milanese Il Verde Editoriale. Il prestigioso premio viene assegnato ai comuni italiani che si sono distinti per realizzazioni o metodi di gestione innovativi, finalizzati all’incremento del patrimonio verde pubblico o che, attraverso programmi mirati e in maniera esemplare, hanno migliorato le condizioni ambientali del proprio territorio.