Villa Biener è situata in un antico uliveto, sulle colline di Cipressa, dove le terrazze si affacciano sul mare. Può essere definita un vero e proprio museo a cielo aperto.

    “Villa Biener Arte Contemporanea” nasce per volontà di due artisti, Judith Török e Carlo Maglitto, che considerano la propria dimora un luogo aperto, in dialogo con tutte le altre realtà che intendono garantire la presenza, la visibilità e la fruibilità dell’arte contemporanea. Svolge un ruolo attivo nella produzione di opere d’arte, coinvolgendo spesso giovani artisti,  per lasciare un segno nella storia del luogo.

    All’interno della dimora, destinata alla convivialità e incentrata sull’arte, sono stati organizzati dei simposi di scultura, dove molti artisti hanno creato delle opere che ora si trovano nel parco.

    La villa comprende quindi un parco di sculture, con opere degli artisti che hanno partecipato ai simposi, lavori di altri artisti che hanno prestato le opere per poterle esporre e opere di Judith e di Carlo; comprende inoltre una galleria d’arte inaugurata nel 2006 con una mostra di opere africane.

    Attualmente la villa ospita concerti e momenti di convivialità. “L’importante è usufruire della contaminazione etnica“, commenta Carlo Maglitto,  “il nomadismo artistico è bellissimo, noi vogliamo fare un nomadismo intellettuale“.