[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/223120111″]La Posidonia è una pianta acquatica presente in grande quantità a largo delle coste del Ponente ligure. Ogni anno sulle spiagge della Riviera se ne riversa una grande quantità. Essendo considerata come rifiuto, lo smaltimento comporta alcune difficoltà di tipo tecnico (il sito di smaltimento ha ormai raggiunto il limite di capacità) e grossi sacrifici economici.

Per questa ragione, il Comune di Santo Stefano al Mare ha stretto una convezione con Cipressa, San Lorenzo al Mare e Taggia per il riutilizzo della Posidonia. C’è stato anche un incontro con il Ministero dell’Ambiente per declassificare la pianta da rifiuto e utilizzarla in altri ambiti. Ci spiega tutto il vice sindaco di Santo Stefano al Mare, Francesca Notari.

Articolo precedenteVentimiglia, nella notte 400 migranti in marcia verso la Francia
Articolo successivoPaolo Blancardi, quando il Sindaco diventa bagnino