Si sono dati appuntamento davanti alla stazione di Breil-sur-Roya sindaci, amministratori, parlamentari e centinaia di persone, sia francesi sia italiani, per protestare a favore della linea ferroviaria Cuneo-Ventimiglia. L’evento è stato organizzato dal comitato franco-italiano di difesa della linea ferroviaria.

Il Comune di Breil sur Roya e le associazioni “Amis du Rail” e “Giuseppe Biancheri” hanno fortemente voluto la manifestazione di oggi per chiedere che venga mantenuta efficiente la tratta, sopratutto dopo l’investimento italiano di 29 milioni per il consolidamento della linea con i lavori che partiranno domani e proseguiranno fino al 28 aprile.

La linea resterà, quindi, chiusa e sarà servita da bus sostitutivi.

Le associazioni chiedono anche ulteriori lavori che consentano il ripristino degli 80 km/h, con un finanziamento francese di 12,3 milioni e una maggiore frequenza di treni.

Articolo precedenteTorna il balun nel Pantan: ”Attenti alla testa!”
Articolo successivoDiano Marina, l’estate continua con una lunga serie di eventi