video

A margine della conferenza stampa cui ha preso parte in comune a Sanremo, l’assessore regionale Marco Scajola ha risposto ad un paio di domande su altri argomenti molto caldi in queste ultime ore.

Assessore, oggi lei indossa una mascherina di colore arancione chiaro o giallo scuro, un colore che non ci toglie il dubbio sulla futura colorazione epidemiologica della nostra Liguria.

“Abbiamo i nostri tecnici che hanno inviato i dati a Roma – risponde – noi vogliamo essere ottimisti verso il ‘giallo’ con il netto miglioramento riscontrato negli ultimi giorni e dunque siamo moderatamente ottimisti anche se la decisione non spetta a noi. Il colore giallo permetterebbe a tante attività commerciali di avere possibilità di lavoro che ora non hanno in un settore che è il più colpito dal punto di vista economico”.

Assessore, ieri è arrivata una doccia ghiacciata sul Festival con le parole trancianti di Dario Franceschini riguardo la chiusura totale dell’Ariston e la reazione inevitabile di Amadeus.

“Condivido le dichiarazioni rese dal sindaco Biancheri – dice Marco Scajola – di quanto sia importante il Festival per Sanremo e per tutta la Liguria. Anche il presidente Toti ha espresso il suo parere in tal senso, e dico che non abbiamo gradito le parole affrettate e dure del ministro, o ex ministro, Dario Franceschini che forse non conosce la città. Molti politici in questo momento farebbero meglio a tacere su un argomento così delicato, ci sono in ballo tante attività economiche, i soldi della Convenzione per il comune di Sanremo. Hanno detto bene sia il sindaco Biancheri che il presidente Toti, cioè bisogna fare tutti il possibile perché Sanremo goda del suo Festival e che abbia un ritorno economico”.