Fase 2, il pediatra Trapani: "Bene che i bambini tornino a socializzare: all'aperto, mascherine e distanze"

Il pediatra Gianfranco Trapani, in collaborazione con l’Università di Cagliari, l’Università di Torino, l’Università di Verona e grazie a 50 pediatri di tutta Italia, in maggior parte della Provincia di Imperia, sta portando avanti una ricerca che si concluderà il 23 maggio. Questo studio è dedicato alla ricerca dei sintomi che i bambini hanno presentato in questo periodo, i casi studiati sino ad oggi sono stati 1800.

“Sintomi differenti, alcuni dei quali simili a quelli del Covid-19 – afferma Gianfranco Trapani – è quindi importantissimo che lo Stato metta in condizione i pediatri di lavorare in totale sicurezza e possano eseguire il tampone a tutti i loro pazienti che presentino anche un solo sintomo simile a quelli diagnosticati come Covid-19. Sarebbe più facile per tutti individuare i malati e mettere in isolamento il nucleo familiare e arginare la diffusione del Virus.”

“Siamo entrati nella Fase 2 -prosegue Trapani – va bene che i bambini socializzino, ma solo all’aria aperta, rispettando la distanza di sicurezza e indossando le mascherine.”

In questo momento si sta anche studiando se i bambini possano essere contagiosi o meno. Ci sono ricerche contrastanti ed è evidente che il problema sia legato alla carica virale. Alcuni studi dimostrano che bambini che vivono con genitori positivi al Covid -19 abbiamo problemi intestinali e non respiratori.

Tutte le informazioni, in forma integrale sono riportate nel video in alto.