mercato

Il presidente provinciale della Fiva, la Federazione Venditori Ambulanti di Confcommercio, ha scritto a sindaci, assessori alle Attività produttive e uffici Tributi dei Comuni della provincia di Imperia, per richiamare l’attenzione sulla Legge 13 ottobre 2020 di conversione del Decreto Legge 104/2020. Un riferimento normativo fondamentale per gli ambulanti, in quanto sancisce che “in considerazione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, i titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’utilizzazione del suolo pubblico per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, sono esonerati, dal 1° marzo 2020 al 15 ottobre 2020, dal pagamento della tassa per l’occupazione temporanea di spazi ed aree pubbliche e del canone per l’occupazione temporanea di spazi ed aree pubbliche”.

Spiega il presidente Fabrizio Sorgi: “In base alla normativa, gli operatori sono esonerati dal pagamento della tassa o del canone che è stato differito al 15 ottobre. Con il termine “esonero” viene definito che la tassa o il canone non sono dovuti e ai sensi della stessa legge, i Comuni sono tenuti a rimborsare le somme eventualmente versate a tale titolo dagli operatori nel periodo indicato. Abbiamo voluto evidenziare questi aspetti fondamentali per la categoria a tutti i Comuni, chiedendo di ricalcolare la Tosap per tutti gli operatori”.

Articolo precedenteToti: “Pronto il piano per il nuovo acquedotto del Ponente. Raddoppio e la sostituzione della rete idrica Roja-Ventimiglia-Andora”
Articolo successivoDecine di migliaia di euro per la Tari dei gestori di spiagge libere a Sanremo. Nei contratti non c’è traccia di questa tassa. “Invece di aiutarci vogliono farci morire”