Emergenza coronavirus: scatta la solidarietà tra cittadini

“Ci rendiamo disponibili a dare un aiuto agli anziani nel Comune di Taggia. Chiunque avesse bisogno della spesa o delle medicine può contattarci privatamente, questo per impedire agli anziani soli di uscire di casa. C’è bisogno di aiutarsi anche tra cittadini. Naturalmente servizio gratuito e tutti muniti dei dispositivi di sicurezza”.

Questo il contenuto del messaggio social pubblicato nella mattinata di oggi per annunciare un’iniziativa di volontariato contro l’emergenza coronavirus.

Un’idea parallela al servizio assistenziale già attivato, con numeri dedicati, proprio nel comune di Taggia e in quello di Sanremo.

A spiegare nel dettaglio, l’iniziativa civica, Damiano Berteina, uno dei promotori: “È nata per aiutare gli anziani. In un momento di difficoltà abbiamo pensato di dare un messaggio di vicinanza alle persone più deboli. Sappiamo che gli anziani sono la fascia più a rischio e per questo abbiamo deciso di fare qualcosa che potesse servire anche per gli altri cittadini”.

Sulle misure da attuare: “Siamo dei principianti – ammette Berteina – ma questo non preclude il fatto di trattare il tema in modo professionistico. Utilizzeremo tutto quello che le ordinanze richiedono, magari nessuno ci chiederà aiuto, ma pensiamo che alle persone faccia piacere vedere un po’di positività soprattutto in questo momento”.

Quella di Berteina e soci non è l’unica iniziativa di questo genere che sta prendendo piede in queste ore. Sempre a Taggia una disponibilità simile è stata data dal Comitato Natale a Villa Boselli, mentre a Riva Ligure il sindaco Giorgio Giuffra ha accolto positivamente l’idea annunciando la creazione di una rete assistenziale comunale.

Sui social network diverse le condivisioni e le approvazioni. La trovata solidale si sta così allargando in altri comuni del ponente.