Posted by Alice Salvatore on Wednesday, May 13, 2020

Alice Salvatore lascia il M5S e lancia il suo nuovo movimento “il Buonsenso“, con il quale si candiderĂ  alle prossime elezioni regionali. Nel presentare il progetto politico, la Salvatore ha ricordato piĂą volte il fondatore del M5S, Gianroberto Casaleggio.

“L’acqua pubblica, la sanitĂ  pubblica, il vero aiuto alle piccole e medio imprese, l’ambiente, la mobilitĂ  sostenibile, la scuola pubblica: sono i motivi che mi hanno spinto ad avvicinarmi al M5S – dichiara. – Per queste elezioni regionali intendevo riportare il vero Movimento in Liguria. In questi anni il M5S è profondamente mutato, fino all’alleanza con la Lega prima e con il Partito Democratico poi”.

L’ex capogruppo del M5S in Consiglio regionale della Liguria ha ricordato che “il Movimento ha mollato la battaglia per la revoca delle concessioni autostradali ad Aspi. Ho lottato contro tutti ma alla fine ho dovuto riconoscere che il M5S è diventato solo un brand, un contenitore, ma se va in deroga ai suoi contenuti poi rimanendo vuoto. Le idee però, quelle non muoiono mai. Le idee di Gianroberto sopravvivono nelle nostre azioni”.

Voglio riportare il buonsenso nella politica, mantenendo al primo posto la coerenza e la trasparenza democratica, ricercando la competenza, lo studio, la preparazione e imparando dall’esperienza del passato, aggiungendo elementi migliorativi al progetto. Chi vorrĂ  essere selezionato, dovrĂ  essere scelto per attitudine, competenze e carattere. “Il Buonsenso” è un movimento, non una lista civica, è un nuovo soggetto politico, avrĂ  uno spazio democratico di discussione, dibattito e indirizzo politico interno”, conclude.

Articolo precedenteStagione balneare a rischio, Oneglio: “Con le linee Inail il 75% degli stabilimenti liguri sarebbe costretto a chiudere e una famiglia su due non potrebbe andare alla libera”
Articolo successivoCommercio, l’assessore regionale Benveduti: “Il governo dimentica gli ambulanti. Nessuna linea guida”