Mario Draghi

Divieto di spostamento tra regioni prorogato fino al 27 marzo, possibilità per massimo due adulti, con eventuali figli minori di 14 anni, di far visita in abitazioni private che non saranno invece raggiungibili in zona rossa.

Queste le principali regole contenute nel primo decreto legge dell’era Mario Draghi. Decreto che ricalca la linea tenuta dal predecessore Conte con l’aggiunta del blocco totale degli spostamenti in zona rossa.

Il nuovo provvedimento scatterà dal 5 marzo. Oltre a quanto sopraddetto verrà confermato il coprifuoco e le fasce di colore per regione, ma occhio alla possibilità di differenziazione per provincia e riapertura di alcune attività. Per questi ultimi punti sarà decisivo il confronto con le regioni che andrà avanti nelle prossime ore.

Articolo precedenteAppalti ferroviari, Bottiglieri (Fit Cisl Liguria): “Stipendi in ritardo per 500 lavoratori. Situazione insostenibile”
Articolo successivo“Laboratorio per Pompeiana”, il candidato sindaco Vincenzo Lanteri presenta la prima tappa del suo progetto amministrativo