Da domani potrà ufficialmente ripartire il mercato del martedì di Diano Marina. Lo ha stabilito il sindaco Giacomo Chiappori firmando un’ordinanza che dà il via libera alla ripresa del mercato, fermo da inizio marzo ,con regole precise che saranno valide fino al 31 luglio.

Nel dettaglio queste le regole che andranno rispettate:

  • il mantenimento della distanza minima, tra un banco e l’altro, prevista nella collocazione del mercato, con chiusura con nastro dei relativi corridoi la distanza di almeno 1,00 mt;
  • l’obbligo del mantenimento di almeno un metro di distanza sociale tra operatori e clienti e fra clienti;
  • l’obbligo per ogni titolare di concessione di segnare a terra-con gesso non indelebile –davanti al proprio banco, nel rispetto della distanza sociale di cui sopra, due/tre segni indicativi –di mt 1,0 –destinati all’attesa degli avventori di essere serviti, distanziati di almeno un metro dai due lati del proprio posteggio;
  • obbligo di mascherina protettiva e guanti per gli operatori;
  • obbligo di mascherina per i clienti;
  • obbligo di mettere a disposizione della clientela un contenitore di disinfettante per le mani;
  • obbligo di esporre un cartello, presso ogni banco, ben visibile con le prescrizioni di cui alla presente ordinanza;
  • per le attività con maggiore afflusso obbligo di mettere a disposizione della clientela un distributore di ticket elimina code;
  • obbligo per ogni operatore mercatale di evitare assembramenti in ogni modo nell’area antistante la propria attività commerciale, segnalando all’organo di vigilanza eventuali criticità;
  • il divieto per i clienti di toccare qualsiasi tipo di merce esposta che potrà essere manipolataunicamente dagli operatori e l’obbligo di correttoutilizzo dei guanti da parte degli operatori nel maneggio della merce;
  • la sospensione della spunta;
  • la sospensione della vendita di beni usati;
  • l’obbligo di posizionamento nell’area del mercato di cartelli almeno in lingua italiana e inglese per informare la clientela sui corretti comportamenti.

Saranno dunque presenti tutti i banchi ‘classici del mercato della città degli aranci, esclusi quelli di vendita di beni usati.

Nell’ordinanza si spiega inoltre che: “Dal 15 giugno 2020, in considerazione della libera circolazione fra regioni, al fine di evitare assembramenti ed a tutela degli operatori e dei clienti del mercato oltre alle misure di cui sopra dovranno essere adottate idonee misure in modo da garantire accessi regolamentati e scaglionati in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita. A tal fine le associazioni di categoria dovranno presentare entro l’8 giugno una idonea proposta di protocollo”.

Chiappori ha poi firmato oggi una seconda ordinanza relativa alla riapertura dei cimiteri a partire da mercoledì, 20 maggio.

Orario: dalle 8 alle 12 e dalle ore 15 alle 18, con le seguenti affluenze massime: cimitero del capoluogo massimo n.20 persone di pubblico contemporaneamente presenti; cimiteri frazionali massimo n.5 persone di pubblico contemporaneamente presenti per ciascun cimitero.