Daniele Piseddu è uno sportivo d’eccezione, con un passato come istruttore di tennis e un presente come istruttore di fitness e maratoneta.

Piseddu ha raccontato ai nostri microfoni la sua passione per le corse a lunga distanza, e ha spiegato quale disciplina è necessaria mantenere per ottenere il massimo risultato: “La maratona è uno sport scientifico, si deve partire da zero e nell’arco di sei mesi, un anno, si è in grado di correre una maratona. Ovviamente ognuno, in base alle proprie capacità, ha un tempo in cui percorrerla. L’importante è arrivare alla fine”.

La corsa richiede enorme fatica, per cui è necessario un allenamento costante: “La cosa importante è che la corsa deve piacere. Io quando corro, mi si libera enormemente la testa. Se si è allenati, per tanti chilometri è un piacere, anche se nella parte finale, quando diventa fatica pura, serve tutto l’allenamento di testa e di corpo per resistere alla fatica sia mentale che fisica”.

Daniele ha espresso un parere molto positivo sull’imminente Sanremo Marathon che avrà luogo domani, domenica 9 dicembre: “E’ una bellissima maratona, perché corsa al 90% sulla ciclabile. Bellissima perché quasi tutta pianeggiante, con poche curve, e molto pubblico. È una festa perché ben organizzata, indubbiamente bella”, conclude.