video

Qualche giorno fa avevamo parlato della riqualificazione del parco Novaro di Costarainera. Il progetto rientra in una più ampia programmazione di recupero dell’intero ambito territoriale dei Piani Paorelli.

Qui, con una serie di progettualità alcune già realizzate altre in fase di realizzazione, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonello Gandolfo punta a dare importanti ricadute socio economiche alla collettività.

A spiegarcele lo stesso primo cittadino: “Stiamo raccogliendo i primi frutti di un qualcosa che abbiamo pensato nel 2015. Puntiamo sul recupero dell’ex scuola con un bando vinto dal Comune che ci permette di realizzare sei locali per edilizia residenziale sociale.

Abbiamo poi in ballo un progetto intercomunale con il comune di San Lorenzo, per l’aumento della capacità di resilienza del territorio, con la messa in sicurezza di tutto il tratto costiero. Tutto questo grazie ai finanziamenti ottenuti a seguito dell’alluvione del 2018. Il progetto prevede anche la realizzazione di una piccola spiaggia per il comune di Costarainera”.

Gandolfo ha poi elencato diversi altri progetti tra cui quello relativo al programma Alcotra che permetterà di valorizzare il tratto che dalla pista ciclabile porta al parco Novaro. Spazio anche all’ex ospedale Barellai che diventerà un polo sanitario a fini riabilitativi con cento posti letto e dunque diversi posti di lavoro.

Da sottolineare che per la comunità di Costarainera e per la valle del San Lorenzo l’amministrazione ha concordato, con la società che gestirà la struttura sanitaria, dei benefit per tutte le attività sanitarie erogate dalla struttura stessa.

Nel videoservizio di Riviera Time l’intervista completa al sindaco Gandolfo.

Articolo precedentePandemia in Francia, inizia il percorso di fine emergenza. Monaco: il coprifuoco slitta alle 23, la SBM presenta il suo piano di risanamento economico
Articolo successivoSanto Stefano al Mare, a luglio la regata “420 World Championship”