san bartolomeo al mare

Anche il Comune di San Bartolomeo al Mare ha preso atto nel Bilancio comunale di quanto previsto dall’Amministrazione dello Stato in riferimento ad alcune imposte locali dopo l’emergenza sanitaria.

Di conseguenza, anche a San Bartolomeo al Mare è stata azzerata da marzo a dicembre la Cosap per le attività commerciali, da marzo a metà ottobre la Cosap per gli ambulanti al dettaglio su suolo pubblico ed è stata ridotta del 25% la Tari per le attività commerciali che a marco e aprile sono rimaste chiuse.

“Come richiesto dalle Associazioni di categoria – spiega Davide Salerno, Assessore al commercio – con l’approvazione del Bilancio avvenuta nelle scorse settimane abbiamo potuto ratificare quanto stabilito dal Governo a favore degli esercizi commerciali. Se con le nuove chiusure dovessero esserci ulteriori agevolazioni da parte dell’Amministrazione dello Stato, oggi potremmo recepirle piĂą rapidamente di quanto avvenuto in precedenza”.

Articolo precedenteCovid, Coldiretti Liguria: “4 milioni di persone in difficoltĂ  economica a livello nazionale a causa della pandemia”
Articolo successivoAgricoltura, 170mila euro all’Istituto Regionale per la Floricoltura. Piana: “Tuteliamo ambiente e settore strategico dell’economia ligure”