È ufficiale, l’outsider della politica imperiese, l’imprenditore genovese Carlo Carpi, ha trovato un candidato alla carica di sindaco a Sanremo.

È Riccardo Casamassima, carabiniere, nato a Trani (BA) e domiciliato a San Cesareo nel Lazio.

“Il mio Candidato Sindaco alla Città di Sanremo – comunica Carpi – è Riccardo Casamassima, il carabiniere Eroe che tramite la sua testimonianza ha fatto riaprire il “caso Cucchi”. Sanremo ha bisogno di persone che ci mettano la faccia, la Liguria e l’Italia per cambiare hanno bisogno di Cittadini Onesti e Coraggiosi che tramite la propria rettitudine riescano ad esercitare delle pressioni sulle Istituzioni per affrontare quel sempre bistrattato processo di autocritica, indispensabile per mettere in discussione l’insostenibile stato delle cose e dare stimolo alla riforma concreta del sistema gestionale al quale oggi siamo sottoposti non sempre in termini trasparenti e regolari!”

Lo scorso anno, come un filmine a ciel sereno, Carpi si era candidato alla carica di sindaco a Imperia. Il suo progetto, che guarda alle elezioni regionali del 2020, ha l’obiettivo di creare una rete attraverso una serie di candidature nelle amministrative dei comuni liguri.

“Ho avuto difficoltà a trovare un candidato di Sanremo anche per una sorta di timori reverenziali nel promuovere un progetto civico che vada contro uno stato di cose, ma sto lavorando a una lista di candidati locali grazie all’esperienza acquisita nelle amministrative a Imperia,” spiega Carpi.

“Ho coinvolto Casamassima perché il mio è un progetto sia ligure sia nazionale che va contro certi modalità di amministrazione. Lui, come me, ha subito una certo tipo di discriminazione, ma è stato capace di metterci la faccia e di opporsi. Rispecchia i miei ideali di personalità e rettitudine,” aggiunge.

Lo scorso 27 ottobre Carpi aveva dichiarato in anteprima a Riviera Time la sua intenzione di scendere in campo a Sanremo nelle amministrative 2019. Casamassima si aggiunge quindi ai candidati già annunciati nelle scorse settimane: Alberto Biancheri, Sergio Tommasini, Paola Arrigoni, Alessandro Condò, Alberto Pezzini e Giorgio Tubere.

Essendo nell’arma, Riccardo Casamassima, contattato da Riviera Time, sta attendendo l’autorizzazione a rilasciare dichiarazioni. Conferma però la sua disponibilità a candidarsi… insomma non si tratta di un pesce d’aprile.

 

 

Articolo precedenteBordighera, presentato il progetto Eco-Commerce: disponibili i moduli per esporre il Bollino Verde
Articolo successivoSanremo: incontro con i cittadini per Graziano Pedante e Grazia Longhitano, candidati al consiglio comunale per Fratelli d’Italia