Maria Claudia Torlasco, imprenditrice e proprietaria di un’azienda con sede a Sanremo, lo scorso anno è stata eletta Presidente Nazionale di AIDDA, l’Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda.

    L’Associazione dal 1961 è il punto di riferimento per tutte le donne dirigenti di aziende e che occupano ruoli importanti nel sistema economico italiano. L’obiettivo è quello di aumentare tra le donne la consapevolezza dei propri diritti e del ruolo di imprenditrice.

    “In Italia siamo 800 associate. È un ruolo che richiede molto impegno e dedizione”, afferma.

    L’impegno maggiore portato avanti dall’Associazione è quello della sensibilizzazione alla sostenibilità e il lavoro delle giovani mamme, perché come sottolineato dalla Presidente, “Il calo di demografia in Italia è anche in parte dovuto all’impossibilità di poter conciliare lavoro e bambini per le giovani donne che vogliono conservare il proprio posto di lavoro”.

    Una missione, quella di AIDDA, che si spinge oltre i confini. La dottoressa Torlasco, nel ruolo di Presidente Nazionale, è stata scelta come capo delegazione italiana per rappresentare i progetti delle donne italiane che verranno mostrati al G20 di Buenos Aires, l’appuntamento riservato ai 20 Paesi più influenti delle economie sviluppate.

    Parallelo al G20 infatti, da qualche anno è stato istituito il W20, Women20, che vede come protagoniste le donne imprenditrici. Durante il W20 saranno individuati i bisogni per attuare l’equità di genere in campo rurale, informatico, finanziario e in tema di lavoro.

    Dopo tre giorni di discussioni, saranno votate delle risoluzioni da presentare ai Ministri del G20.

    Nell’intervista la dottoressa Maria Claudia Torlasco racconta a Riviera Time la storia dell’Associazione e gli obiettivi che persegue.