È stato trovato l’accordo tra Regione, Rfi e i Comuni coinvolti per quanto riguarda il futuro dell’ex tracciato della ferrovia e il progetto della futura pista ciclabile.

L’intesa, che sarà siglata a breve, prevede che i Comuni non acquistino i terreni dalle Ferrovie, ma che questi vengano ceduti sotto l’assicurazione di una valorizzazione delle aree dismesse a seguito del raddoppio ferroviario tra San Lorenzo al Mare e Andora.

Un fondamentale passo in avanti per la realizzazione della pista ciclopedonale. L’accordo è stato trovato grazie all’interessamento dell’assessore regionale all’Urbanistica, Marco Scajola, e dell’assessore regionale alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone.