Sabato pomeriggio Cervo, il paese medioevale noto per i suoi scorci romantici e per essere uno dei borghi più belli d’Italia, ospiterà Ilaria Cucchi, la sorella del geometra romano Stefano Cucchi, morto il 22 ottobre 2009 a 31 anni nel reparto penitenziario dell’ospedale Pertini di Roma dopo una settimana di detenzione.

La presenza di Ilaria sarà l’occasione per una proiezione speciale del film “Sulla mia pelle”, il film (produzione Netflix) di Alessio Cremonini che racconta l’ultima terribile settimana di vita di Stefano Cucchi, interpretato da Alessandro Borghi.

Un film toccante e asciutto, dal valore universale: il racconto della fine di un Ultimo in 100 minuti di dolorosa impotenza. Un film che racconta l’epilogo dell’esistenza di Cucchi senza glorificarlo ma restituendogli quella dignità e visibilità che non ha avuto in vita. Una riflessione e un appello alla coscienza e alla giustizia affinché Stefano e le altre vittime della brutalità delle forze dell’ordine non vengano dimenticate e insabbiate.

Sarà presente alla proiezione anche Fabio Anselmo, avvocato dei Cucchi e di altre famiglie vittime di abusi in divisa, che per l’occasione presenterà “Federico”, il libro che racconta un altro terribile caso giudiziario, quello di Federico Aldrovandi appunto, ucciso in un violentissimo “controllo di Polizia” all’alba del 25 settembre del 2005. Caso che ha cambiato per sempre la vita e l’approccio alla professione di Anselmo.

Alla visione del film e alla presentazione del libro seguirà un dibattito: l’ingresso è ovviamente libero e la location è il bellissimo Castello Clavesana di Cervo a partire dalle ore 16.00.

L’evento è organizzato da Patrizia e Gloria Desiglioli insieme con lo Spazio Autogestito Babilonia.