casa serena

La società My Home è intervenuta con una nota stampa sull’esito della sentenza del Tar che ha accolto la sospensione del provvedimento di revoca, del Comune di Sanremo, per la gestione della rsa di Poggio, Casa Serena.

“Con ordinanza pubblicata in data 18 novembre 2021, sul ricorso proposto da My Home S.r.l. contro il Comune di Sanremo per l’annullamento del provvedimento in data 2 ottobre 2021 di revoca dell’aggiudicazione della procedura di partenariato pubblico-privato avente ad oggetto la concessione del godimento con diritto di acquisto del compendio immobiliare denominato “Casa Serena” e della relativa azienda ivi esercente le attività di Residenza Sanitaria Assistita (R.S.A.) e Residenza Protetta (R.P.), il Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria ha accolto la domanda cautelare della società My Home ed ha sospeso l’esecuzione del provvedimento di revoca.

Il TAR ha motivato la propria decisione rilevando, tra l’altro, l’insussistenza di un pericolo per la salute e la sicurezza degli ospiti della struttura in quanto, con il verbale del 10 novembre 2021, i funzionari dell’ASL 1, che hanno condotto l’ispezione, hanno dato atto che “le carenze sono state superate”.

Per la trattazione di merito del ricorso il TAR ha fissato l’udienza ad aprile 2022.

La società My Home, confidando in una sentenza favorevole ad aprile prossimo, intende continuare la propria attività e svolgere la gestione dedicando la massima attenzione alle esigenze degli ospiti e fornendo una elevata qualità di servizi alla persona.

Come anche rilevato dall’ASL 1 durante la visita ispettiva del 10 novembre, le carenze emerse nella concitata fase di avvio sono state superate e vi sono le condizioni per l’esercizio di una gestione efficiente ed efficace.

La società My Home farà ogni sforzo per garantire occupazione, pur con le esigenze contenere i costi e nel contempo ridare impulso agli ingressi al fine di recuperare economicità ad una gestione che presenta un grave disequilibrio.

Al riguardo si rileva, con soddisfazione, che l’ASL 1, in considerazione della accertata normalità nella gestione ha revocato il provvedimento di sospensione dei ricoveri e di conseguenza ha riaperto la lista di attesa per gli ingressi convenzionati. È importante ora che cessi il clamore su questa vicenda e si possa lavorare con serenità e serietà nel rispetto degli interessi e delle esigenze degli ospiti e dei loro famigliari”.

Articolo precedenteIl dott. Gianfranco Trapani e le ricette anti-diabete
Articolo successivoImperia: a villa Faravelli il ‘Tavolo del futuro’, riuniti venti giovani per elaborare proposte da inserire nella programmazione dei fondi europei