museo bicknell

Proseguono nel giardino del Museo Bicknell gli incontri con gli autori di libri dedicati ai beni del paesaggio e delle comunitĂ  straniere tra Costa Azzurra e Riviera Occidentale. Mercoledì 6 ottobre, alle ore 16:00, sarĂ  la volta di Tito Schiva che presenterĂ  il libro “Il Giardino Scomparso. Casato Moreno e altre storie” edito dalla casa editrice De Ferrari di Genova. DialogherĂ  con l’autore il dott. Arturo Croci.

L’opera testimonia la grande passione dell’autore per le vicende storiche bordigotte ripercorrendo la storia del celebre Giardino Moreno.

Commenta l’autore: “Parafrasando “Il mondo è il mio giardino” di David Fairchild, il famoso esploratore botanico statunitense, avrei potuto intitolare “Il mio giardino è il mondo”. Titolo per certi versi appropriato, ma in un certo senso riduttivo, sia per le complesse vicende umane che hanno accompagnato la storia del Giardino Moreno, sia soprattutto per illustrare il concetto visionario che ha animato fin dalle origini, oltre due secoli fa, tale progetto.

La documentazione e le testimonianze raccolte mi hanno fatto vivere questa narrazione come un’avventura. Nel corso di tali ricerche ho incontrato personaggi storici di rilievo: un’imperatrice, pittori di grido, scrittori, avventurieri, celebri navigatori, esploratori botanici, corsari e filibustieri, questi ultimi in una realtà ben diversa da quella romanzata nella filmografia e nei cartoons”.

L’incontro si svolgerà nel giardino del Museo Bicknell con inizio alle ore 16; in caso di maltempo nel salone del Museo nel pieno rispetto delle normative antipandemiche.

Per partecipare sarà necessario esibire il green pass; è possibile prenotarsi contattando il Museo Bicknell tramite e-mail bicknell@istitutostudiliguri.191.it o telefonando al numero0184 263601 nei giorni di apertura del museo.

Articolo precedenteSanitĂ : concorso per 274 posti a tempo indeterminato di Oss: riunito il Consiglio di Stato, attesa nei prossimi giorni la sentenza di merito
Articolo successivoDiano Marina: 6,5 milioni di euro dalla Regione per la messa in sicurezza di Capo Berta, Incompiuta e ciclovia tirrenica