Bagni Germana, il lido sostenibile che rispetta l'ambiente

I Bagni Germana di Taggia si stanno dimostrando da diversi anni uno degli stabilimenti balneari più attenti all’ambiente e sensibili alla natura, con una serie di iniziative ideate dal gestore Raffaello Bastiani e in accordo con il trattato Lidi Sostenibili.

“Sono tante le iniziative ecologiche, molto simpatiche, che abbiamo intrapreso in questi anni”, ci spiega Bastiani, “e i nostri clienti se ne dicono molto soddisfatti.”

Una delle idee più utili e simpatiche è certamente quella dell’ecococco, una noce di cocco segata a metà che i bagnanti fumatori possono facilmente ritirare all’ingresso della spiaggia, per riporvi dentro i mozziconi, i quali saranno successivamente rovesciati all’interno di un contenitore a forma di cicca gigante: nell’ultimo anno, ne sono state raccolte ventimila.

La scelta, poi, che hanno fatto anche molti altri locali è stata quella di eliminare le bottigliette di plastica monouso, sostituendole con borracce di plastica dura che possono facilmente essere ricaricate in spiaggia tramite un apposito dispositivo.

A tutti i clienti viene, inoltre, regalato un sacchettino di juta riutilizzabile, in modo da disincentivare il consumo di buste di plastica.

Spostandoci sull’accordo Lidi Sostenibili, l’obiettivo è quello di ridurre drasticamente i consumi tramite alcune politiche: sostituzione di tutti i fari attuali con fari a led, riduzione del getto d’acqua delle docce da 30 litri/minuto a 9 litri/minuto, riciclo dell’acqua delle docce per innaffiare le piante, e tanti altri espedienti per la salvaguardia dell’ecosistema.

“Abbiamo spinto il piede sull’acceleratore e andremo sempre più a fondo nella ricerca del compromesso ecologico“, dichiara, infine, Bastiani.