Baggioli a Riviera Time: "Amministrazione Biancheri? Dopo anni di inesistenza non bastano gli asfalti"

L’ospite di oggi negli studi di Riviera Time è Simone Baggioli, consigliere di minoranza di Forza Italia a Sanremo.

Proprio ieri sulla sua pagina Facebook Baggioli ha pubblicato il ‘santino’ per le prossime amministrative dove si candiderà come consigliere comunale a sostegno di Sergio Tommasini. Baggioli, imprenditore nel settore dei servizi assicurativi, si occupa di politica locale da circa 12 anni e la definisce una sua grande passione: “Ho interesse che i miei figli possano crescere in una società differente da quella in cui viviamo in questo momento. Voglio dare un contributo propositivo alle scelte amministrative locali”.

Mancano circa tre mesi alla chiamata alle urne e la campagna elettorale inizia ad accendersi e animarsi. La campagna del centro destra unito, a sostegno di Tommasini, secondo Baggioli sta procedendo bene e in modo positivo. Dura la critica all’operato messo in atto dall’attuale Amministrazione guidata da Alberto Biancheri e che definisce ‘inadeguata’: “Da cittadino e non da politico, vorrei che Sanremo fosse bellissima, pulita e lanciata a livello internazionale. Così non è e inoltre non è pensabile che l’attuale Amministrazione abbia fatto quattro anni e mezzo di totale inesistenza e gli ultimi cinque mesi possa pensare di riuscire a riconquistare il voto degli elettori tirando qualche chilometro di asfalto. I cittadini attendono qualcosa di più organizzato e la figura di Sergio Tommasini coniuga tutto questo, lui e la sua squadra potranno fare del bene a Sanremo”.

L’intervista si è poi spostata sulla discussione nata dopo la proposta del consigliere di sottoporre i membri del consiglio comunale al test antidroga. Le motivazioni risiedono nella volontà di sensibilizzare alla problematica ormai molto diffusa anche tra i giovani: “Io le analisi le ho fatte. Noi amministratori locali dovremmo essere i primi a dare il buon esempio e sottoporci regolarmente e a sorpresa a questi test. Il sindaco dovrebbe farsi promotore”.

Per concludere l’intervista si è affrontato il tema delle cosiddette ‘grandi opere’ in programma per la città di Sanremo, fra cui The Mall e il restyling del porto vecchio. Su entrambi i progetti Baggioli si trova in disaccordo: “Da imprenditore dico che sul porto vecchio è stato fatto un grande errore. Non si può pensare di risolvere la cosa in una Giunta in 35 minuti di discussione. Bisogna vagliare bene tutti i progetti e partire dalle spiagge del porto e pensare alla riqualificazione e poi dare le concessioni. Tanta inadeguatezza e confusione è la ricetta messa in atto. Tutto questo vale anche per The Mall. I commercianti di Sanremo, che hanno portato i turisti d’elite in città, non sono stati aiutati in nulla”.