“Un’altra giornata difficile sulle autostrade della Liguria. Tanti i disagi per lavoratori e cittadini e oggi per la prima volta, ci sono stati problemi anche per la sanità: i numerosi cantieri presenti sulle autostrade liguri hanno impedito non solo all’equipe vaccinale di arrivare a Rossiglione, in Valle Stura, ma hanno anche bloccato l’arrivo dei vaccini e di conseguenza la somministrazione delle dosi alla categoria degli over 80, come previsto dal piano del commissario all’emergenza. Una situazione che non è più sostenibile di fonte alla quale si chiede ai concessionari uno sforzo concreto e immediato, soprattutto in questo momento così importante per la campagna vaccinale e per la ripresa del nostro territorio”.

Lo dice Regione Liguria in una nota stigmatizzando quanto accaduto questa mattina.

“Regione Liguria si aspetta che tutti i concessionari lavorino per comprimere i tempi delle lavorazioni e mitigare il più possibile i disagi, per consentire non solo la mobilità delle persone, ma evitare situazioni come quella odierna molto gravi che possono inficiare la ripartenza del Paese e creare danni enormi alle persone”.

Articolo precedenteDraghi e vaccini: ancora troppe incognite
Articolo successivoPasseggiata a sbalzo di Ventimiglia: il PD preoccupato per la sicurezza. Ioculano presenta interrogazione in Consiglio Regionale