montecarlo
Credit: Herry Lawford - CC BY 2.0

Anche i nostri vicini di casa oltre frontiera sono tornati alle prese con questa quarta o quinta ondata di contagi da Covid-19. Il tasso d’incidenza (numero di casi ogni 100mila abitanti) è quasi raddoppiato in una sola settimana nel Principato di Monaco, passando da 107 a 198, con un tasso di positività salito al 3,58%.

Nella giornata di ieri, lunedì, sono stati accertati 13 nuovi casi di positività, il che porta ad un totale di 3567 casi registrati dall’inizio della crisi sanitaria. Per fortuna nella stessa giornata vengono annunciate 14 guarigioni ma resta il dato che sono dieci le persone costrette alle cure del Centro Ospedaliero Princesse Grace, due delle quali necessitano dei trattamenti praticati in terapia intensiva, mentre sono 64 i positivi asintomatici o con deboli sintoni che sono seguiti direttamente dal loro domicilio.

Nei giorni scorsi gli agenti di pubblica sicurezza del Principato hanno svolto tutta una serie di controlli sull’applicazione delle regole anti-Covid da parte di locali pubblici e sono state sette le sanzioni che hanno colpito con chiusure da 4 a 7 giorni bar e ristoranti che non hanno rispettato il protocollo. Si tratta del Pulcinella, Quai des Artistes, Le Neptune, Stars ‘N’ Bars, Before, Cova e il ristorante della palestra Club 39.

In quasi tutti i casi contestati, le sanzioni hanno riguardato il mancato utilizzo della mascherina dei dipendenti, sia nelle cucine che nel servizio ai tavoli. Per alcuni di questi ristoranti, il fermo di quattro giorni è già scaduto ed hanno potuto riaprire nelle ore scorse ma i controlli continueranno a sorpresa e in caso di recidiva i provvedimenti saranno decisamente più severi.

Articolo precedenteTaggia, torna il ‘Natale Solidale’. Il sindaco Conio: “Una serie di misure a sostegno delle famiglie e delle aziende locali”
Articolo successivoPanchine solari e colonnine di ricarica per smartphone e auto elettriche a Sanremo. Il Comune ringrazia Unoenergy per l’installazione a costo zero per otto anni