Approvata nuova legge elettorale regionale, Piana spiega le modifiche: "Momento storico per la Liguria"

Parità di genere con la doppia preferenza e abolizione del listino. Sono queste le novità principali della nuova legge elettorale regionale approvata oggi all’unanimità dal Consiglio ligure.

La necessità di modificare la legge era arrivata a seguito delle richieste del Governo centrale. Una legge importantissima per le elezioni di settembre e le future tornate elettorali. Il presidente dell’Assemblea legislativa della Liguria, Alessandro Piana, commenta a Riviera Time: “Un grande passo in avanti per la democrazia e la parità di genere. La legge inserisce le quote di genere all’interno delle liste elettorali tenendo conto delle disposizioni del Governo. Viene inoltre eliminato il listino che considero non più al passo con i tempi e non rappresentativo della volontà dei cittadini.”

“Una legge che tiene conto, inoltre, delle minoranze. È fondamentale che le minoranze vengano rappresentate nei giusti termini per garantire la democrazia,” aggiunge Piana.

L’approvazione della nuova legge elettorale è un risultato che arriva a seguito di un lavoro rapido e che si è svolto nelle ultime settimane. “Il 20 di settembre ci sono le elezioni. I tempi stringevano e nessuno di noi avrebbe voluto rischiare di dover tornare al voto per un eventuale ricorso al Tar riguardo la vecchia legge elettorale,” conclude Piana nella video-intervista visibile a inizio articolo.