Venerdì  5, sabato 6 novembre alle ore 21.15 e domenica 7 novembre alle ore 17.00 terzo appuntamento della rassegna T: come Teatro de Lo Spazio Vuoto con lo spettacolo “Le Sirene – Di mamma ce n’è una sola”. Due atti unici di Aldo Nicolaj con Alessandra Brunengo, Iole Dibernardo,Sandra Donnini, Elena Orsini, Cristiano Peri, Graziella Pulga. La regia è di Gianni Oliveri, le scenografie di Carlo Senesi, produzione Lo Spazio Vuoto. 

Aldo Nicolaj nato a Fossano nel 1920 è stato un commediografo versatile e prolifico, e con le sue opere ha accompagnato l’evoluzione storica e sociale della seconda parte del Novecento, osservando la realtà con sottile ironia e con moderato pessimismo. La sua produzione è cominciata con opere di impegno sociale, per continuare con lavori apparentemente più sorridenti, ma che costituiscono pur sempre una critica ironica e graffiante del costume e del modo di vivere del nostro tempo. 

Per ricordare questo grande autore Lo Spazio Vuoto ha voluto presentare in stagione quattro atti unici: i due nelle date sopra riportate e altri due il 14 – 15 e 16 Gennaio 2022. Nell’atto unico “Le Sirene” quattro signore della buona società discutono di beneficenza mentre sorseggiano un tè sulla terrazza di un attico del centro. L’incontro con un operaio svelerà la loro ipocrisia borghese innescando un finale inaspettato. Il monologo “Di mamma ce n’è una sola” è una critica ironica sul modo di vivere oggi e sul rapporto tra una madre (Elvira) e la figlia (Guendalina) dove i ruoli di carnefice e vittima sono perfettamente rispettati. Nicolaj ci presenta la figura di una madre egoista e protettiva nei confronti di una figlia destinata inevitabilmente a soccombere. 

Articolo precedenteImperia: il 4 novembre 2021 celebrazione del Giorno dell’Unità Nazionale
Articolo successivoLa Confcommercio protagonista a OliOliva con iniziative di bar, ristoranti, pasticcerie, panetterie ed esercizi commerciali