È il 1998 e a Ranzo, comune dell’entroterra imperiese, viene inaugurata a Enrico Bruna la piazza che si trova vicino alla sua casa natale. La storia di Enrico Bruna è quella di un giovane in divisa che nel corso della Prima Guerra Mondiale sacrificò la propria vita negli ultimi giorni del conflitto sostituendosi a un altro ufficiale padre di famiglia. È stato insignito della Medaglia d’Argento al Valor Militare.