[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/249067014″]Per la rubrica Rewind oggi torniamo nel 1982.

Quell’estate l’artista Mario Berrino, inventore del “muretto di Alassio” insieme all’amico Ernest Hemingway, aprì la prima edizione dell’Arena Carneval dipingendo il seno di quattro ragazze.

Quella che oggi è chiamata body painting, all’epoca era ancora qualcosa di sconosciuto al grande pubblico, soprattutto in Italia che si affacciava timidamente alla moda femminile del topless.

Articolo precedenteAlluvione 2016, in arrivo 120 mila euro per il Comune di Rezzo
Articolo successivoTaggia, raccolta straordinaria dei rifiuti a Capodanno: ecco le modalità