[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/216156173″ videoadsurl=”https://vimeo.com/236432438″ adsurl=”http://www.rivierarecuperi.com/”]L’ospite di oggi dell’Intervista di Riviera Time è Cristiano Za Garibaldi. Il vicesindaco di Diano Marina ha parlato dei progetti per il prolungamento della pista ciclabile del Ponente ligure che vedono coinvolta anche la città degli Aranci. “Abbiamo avuto di recente un incontro ed è stato deciso che sarà la Regione Liguria a gestire il tutto”, ha detto Za Garibaldi, che ha utilizzato un noto modo di dire per commentare le polemiche sui tempi troppo lunghi che ci vorranno per la realizzazione: “Chi bello vuole apparire, un po’ deve soffrire”.

Spazio nell’intervista anche ai temi connessi al turismo, dopo i tre week end lunghi che hanno visto Diano Marina presa ancora una volta d’assalto dai visitatori. E infine si è parlato del tema migranti, con le polemiche relative all’accoglienza nel Golfo Dianese. “Rifiuto anzi tutto l’idea che Diano Marina non sia una città accogliente”, ha affermato il vice sindaco. “I dati ci dicono che siamo il paese con la più alta percentuale di presenze straniere della provincia. Il problema è che qui non si sta parlando più di immigrazione, ma di una invasione mal governata”, ha concluso Za Garibaldi.

Articolo precedente1998 – Il passaggio del Giro d’Italia sul Tenda
Articolo successivoRush finale in Liguria contro la Bolkestein