primo piano ville san pietro

“Intorno al 2000 abbiamo avuto le prime avvisaglie di questa frana e si erano avviati gli studi per monitorarla”. Da circa vent’anni dunque Ville San Pietro, frazione di Borgomaro, è un paese in bilico tormentato da una paleofrana molto simile, secondo i geologi, a quella di Monesi.

A breve inizierà il primo lotto di lavori per cercare di risolvere questo annoso problema che ha costretto, tra le altre cose, alla chiusura della chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli.

“Qualche anno fa abbiamo avuto un finanziamento di 400mila euro e a breve partiranno i lavori – spiega il sindaco Massimiliano Mela. A inizio 2020 poi abbiamo richiesto fondi per il dissesto idrogeologico e, notizia di qualche giorno fa, abbiamo avuto 234mila euro per progettare il secondo e terzo lotto”.

Con il primo lotto si provvederà alla captazione delle acque superficiali a monte della frana, attraverso delle apposite cunette come spiegatoci dal primo cittadino. Nel secondo e terzo lotto invece: “I tecnici studieranno per ciò che concerne la parte centrale del paese con la chiesa e il cimitero. Purtroppo la parrocchiale è chiusa dal 2001 a causa di evidenti spaccature che si sono verificate al suo interno. Una prima sistemazione era stata fatta negli anni ’80, ma non è stato sufficiente. Speriamo di riuscire a fermare questa frana e poi cercare risorse per poterla riaprire”.

Anche alcune abitazioni del paese sono coinvolte dal movimento franoso tanto da far classificare la zona come pg4, ovvero: “Non possiamo fare interventi extra manutenzione ordinaria – dice Mela. Ci sono case che presentano numerose spaccature, alcune sono state consolidate altre purtroppo no”.

Le immagini del paese e della sua bellissima chiesa, purtroppo chiusa da 19 anni, nel videoservizio di Riviera Time.