video

Sindaci uniti per avere risposte da Regione e Governo. Questo ciò che emerge al termine dell’odierna assemblea monotematica incentrata su un unico punto all’ordine del giorno: isolamento del Ponente ligure – ripercussioni sull’economia locale e iniziative conseguenti.

I primi cittadini hanno dunque approvato all’unanimità un documento che riassume quanto richiesto, evidenziando anche ciò che dovrebbe essere fatto immediatamente per salvaguardare il Ponente, letteralmente martoriato, il suo turismo e in generale la sua economia appesa, attualmente, a collegamenti viari mai così scarsi. Il documento impegna Regione e Governo a prendere gli opportuni provvedimenti in merito.

Il Presidente della Provincia Domenico Abbo commenta: “È stata una riunione molto partecipata, in cui sono stati numerosi i contributi dei sindaci intervenuti. Il documento approvato all’unanimità testimonia un’unità di intenti e un punto di partenza da cui iniziare un percorso di confronto con Regione e Governo, per arrivare a progettare  e compiere opere indispensabili per il nostro territorio e la nostra economia. Un Tavolo di lavoro con i principali rappresentanti dei Comuni della Provincia approfondirà tutte le problematiche e si confronterà con gli Enti sovraordinati”.

Ecco un estratto del documento presentato dall’assemblea:

“A seguito dell’ulteriore aggravarsi dello stato della rete infrastrutturale ligure che si riverbera con effetti deleteri anche sul ponente in maniera ben più grave di quanto non sia colto dall’intera collettività e dai mezzi di informazione:

 -ribadisce e richiama integralmente il documento approvato nella precedente assemblea in data 28.11 u.s. che si sintetizza in due linee operative:
a) interventi immediati sulla rete viaria esistente
b) richiesta di impegno alla Regione e al Governo per promuovere e finanziare nuove infrastrutture;
-evidenzia fra gli interventi immediati:
a) sulla rete autostradale: privilegiare nell’immediato gli interventi relativi alla sicurezza rispetto a quelli di ordinaria manutenzione;
b) sulla rete ferroviaria: potenziamenti del servizio che possano favorire il decongestionamento del traffico autostradale passeggeri; 

invita il Governo a farsi promotore presso le società autostradali della riduzione delle tariffe per le destinazioni a Ponente (o dell’azzeramento in periodi quali ad esempio il prossimo ponte di Pasqua) 

invita la Regione Liguria a farsi promotrice di campagne pubblicitarie per salvaguardare e/o incrementare le presenze turistiche nel Ponente nonché avviare eventuale contenzioso con le concessionarie autostradali per il danno di immagine subito; 

Propone infine per sostenere quanto fin qui evidenziato la creazione di un Tavolo con la Provincia di Savona formato dai rispettivi presidenti e alcuni sindaci che rappresenti le proprie istanze al Governo e, in specie, al Ministero competente con cui attivare una ordinaria interlocuzione fino alla risoluzione dei problemi più pressanti evidenziati nel presente odg.