Anche la città di Imperia si unisce al coro: “Verità per Giulio Regeni”.

Oggi è stato affisso sulla facciata del Comune lo striscione giallo simbolo della campagna di Amnesty International per non dimenticare la tragica scomparsa del giovane ricercatore italiano, torturato ed ucciso in Egitto nel febbraio del 2016.

L’iniziativa è stata promossa ed organizzata dai “Giovani Democratici del Circolo di Imperia”.

“Siamo molto orgogliosi nel vedere oggi il banner, affisso presso la facciata principale del Palazzo Comunale di Imperia, perché ciò possa servire, una volta di più, a mantenere viva e presente l’attenzione sulla barbara morte del giovane ricercatore Giulio Regeni e dia un segnale che anche il Comune di Imperia, con i suoi cittadini, sia vicino alla famiglia di Giulio” commenta Massimiliano Cammarta, Segretario Giovani Democratici circolo di Imperia.

Questo il commento del Sindaco Carlo Capacci: “Sono passati oltre 400 giorni da quando Giulio Regeni è stato rapito, torturato ed infine ucciso ed ancora si è lontani dalla verità. Accogliamo l’iniziativa dei ‘Giovani Democratici di Imperia’ per portare avanti il messaggio di ricerca sulla sorte di un nostro connazionale, promosso in tutta Italia da Amnesty International. Rinnoviamo il ricordo ‘per non dimenticare’ un cittadino italiano, uno studente, ma soprattutto un ragazzo tragicamente scomparso”.

Articolo precedentePasqua e Pasquetta baciati dal sole
Articolo successivoPerché il clima della Riviera dei Fiori è speciale