comune ventimiglia

Riunione questa mattina tra il sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, il Prefetto Michele Di Bari, Capo dipartimento del Ministero dell’Interno, il Prefetto di Imperia Armando Nanei, il Questore, i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e altri rappresentanti delle Istituzioni, della Croce Rossa nazionale e dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, UNHCR.

Nel vertice si è discussa la possibilità di aprire a Ventimiglia un Centro di transito per migranti che secondo l’amministrazione comunale deve avere le seguenti principali finalità:

•    Accoglienza e sosta in un’area protetta durante il transito;

•    Sostegno, informazione ed orientamento rispetto alla possibilità di entrare in sistemi di protezione/regolarizzazione;

•    Individuazione di elementi di vulnerabilità.

“Abbiamo mostrato alcuni siti ed è stato scelto quello più indicato per realizzare questo piccolo centro di accoglienza che la città di Ventimiglia ha perso da circa un anno e mezzo. Si tratta di un sito molto decentrato, in prossimità della frontiera”, ha commentato il sindaco Scullino.

Secondo la relazione dell’amministrazione il Centro, sarà suddiviso in zone, per accogliere sia adulti che donne e bambini in moduli abitativi con i servizi sanitari, la mensa, uno spazio per colloqui e per informazioni, la presa in carico e l’orientamento dei migranti, oltre che diversi altri servizi per lo svolgimento delle procedure di identificazione, mediazione linguistica e l’assistenza sanitaria sociale e legale.

È stato chiarito e condiviso dai presenti che la durata di permanenza all’interno dell’area dovrà essere molto breve. La capienza del Centro di transito ventimigliese sarà stabilita dopo aver visionato il progetto redatto dall’amministrazione comunale entro il termine di 30 giorni.

Anche la forma di gestione sarà concordata dopo aver verificato l’effettiva realizzabilità del Centro, che vedrà impegnata la Prefettura di Imperia, con la collaborazione dell’Unità di Progetto Migranti costituita all’interno del Comune di Ventimiglia, della Croce Rossa e delll’UNHCR, nonché di una Rete delle Associazioni che hanno già offerto la loro disponibilità all’amministrazione comunale.

Il sindaco Scullino ha espresso grande soddisfazione per la proficua riunione e ha ringraziato il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e tutti i partecipanti, in particolare, il Prefetto Michele Di Bari per l’attenzione che il Ministero dell’Interno ha prestato a Ventimiglia. Scullino ha inoltre voluto precisare la grande sintonia di intenti e forma di collaborazione che si è creata con il Prefetto Armando Nanei, il Questore, i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza di Imperia.

Articolo precedenteMaurizio Gerini pronto per la quinta Dakar nell’inedita veste di copilota con Laia Sanz
Articolo successivoApicoltura, il vicepresidente regionale Piana: “Aperto il bando da 40mila euro tra interventi in apiario e aggiornamento”