È iniziata il mese scorso a Ventimiglia, al largo di Capo Mortola, un’operazione di pulizia dei fondali marini che ha visto coinvolti la Capitaneria di Porto di Sanremo, il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, il Diving Pianeta Blu di Ventimiglia, sommozzatori della Guardia Costiera di Genova e il pescatore sanremese Federico Martino.

    “Il nostro obiettivo” ha spiegato il sindaco Ioculano “è quello di sensibilizzare tutte le istituzioni e cercare di accelerare le tempistiche per la riserva marina e l’area protetta della zona di Capo Mortola, una delle zone più belle di tutta la regione”.

    Durante l’operazione sono state recuperate due reti di circa cento metri abbandonate sul fondale. “Si tratta” ha continuato il sindaco “di un intervento di tutela ambientale, dal quale può nascere anche un’economia, trattandosi di una zona che può dare un qualcosa in più al territorio di Ventimiglia. Stiamo valutando di ripetere questa esperienza”.