Un cittadino polacco, con mandato di arresto europeo per estradizione con l’accusa di furto aggravato, rapina e violenza sessuale, è stato arrestato dagli agenti della Polizia Ferroviaria di Ventimiglia.

Il giovane, stava cercando di passare la frontiera per proseguire la sua fuga in treno. Ma nel salire sul mezzo è scivolato dal predellino e caduto a terra proprio mentre stava passando una pattuglia della polizia ferroviaria che stava controllando i passeggeri salire sul treno. Nel cadere a terra, il polacco, ha battuto violentemente la testa iniziando a perdere sangue. Gli agenti hanno, così, immediatamente avvertito il 118.

L’atteggiamento riluttante del giovane a farsi curare ha, però, insospettito i poliziotti che  dopo alcuni controlli hanno scoperto il mandato di cattura europeo che pende sulla testa del polacco.

L’uomo è ora rinchiuso del carcere di Sanremo.