Ventimiglia, sit in contro i migranti organizzato dal movimento cittadino “Adesso basta”

Dopo la manifestazione di mercoledì scorso contro l’apertura di un centro di accoglienza per minori non accompagnati, continuano a Ventimiglia le azioni di protesta contro i migranti e la gestione del fenomeno.

Nel primo pomeriggio circa 300 persone si sono date appuntamento davanti al Comune per sensibilizzare l’opinione pubblica e chiedere all’amministrazione e al Prefetto una migliore pianificazione dell’accoglienza e la chiusura del centro a Parco Roja.

Il presidio è stato organizzato dall’appena costituito movimento cittadino “Adesso basta”. Tra i portavoce, Deborah Murante, presidente regionale dell’A.ge., l’associazione genitori.

Tanti i malumori evidenziati nel corso del sit in tra cui la sicurezza e la situazione igenico-sanitaria.

Sono state, inoltre, chieste le dimissioni del Sindaco Enrico Ioculano o, in alternativa, l’emissione di ordinanze specifiche contro la questua, il bivacco e la vendita di alcolici.

Ieri il Sindaco Enrico Ioculano aveva dichiarato che queste proteste non fanno bene alla città, sopratutto in un momento in cui, per la prima volta da ormai due anni, si registra una diminuzione degli arrivi.

Articolo precedenteDiving nel ponente, le meraviglie del nostro mare
Articolo successivoSanremo, nuovo scandalo a Palazzo Bellevue. Sospesi due dipendenti comunali per la loro affiliazione alla massoneria